CHOOSE YOUR LANGUAGE
follow us

Selezione di attrezzature di saldatura per il lavoro domestico con alimentazione 230v

6 dic. 2017
0
saldatore to the home

La saldatrice ideale per uso domestico

Le saldatrici con inverter MMA sostituiscono con successo la vecchia generazione di trasformatori e saldatrici rotative. A causa del modo di alimentare i vecchi tipi di trasformatori e saldatrici rotative (di solito con alimentazione trifase) e delle dimensioni e del peso, l’uso di tali saldatrici in casa era noioso, e spesso impossibile a causa della mancanza della suddetta alimentazione trifase. La tecnologia degli inverter nelle saldatrici ha contribuito all’uso di apparecchiature di saldatura leggere e ad alta efficienza energetica nelle abitazioni. Le saldatrici ad inverter, grazie al loro peso ridotto e all’alimentazione monofase, consentono l’utilizzo di un dispositivo di questo tipo in ogni abitazione.

saldatrici mma per la casa
saldatrici mma – Paton

Estensione della garanzia sulle apparecchiature di saldatura al Paton

Il reparto saldatrici dell’E. O. O. Paton Institute of Electrical Welding ha sviluppato una serie speciale di saldatrici per officine domestiche – serie “Economy” con corrente nominale di 160, 200 e 250 A, alimentate con tensione 230V. I dispositivi della serie “Economy” sono progettati per la saldatura manuale ad arco con elettrodo rivestito (MMA). La qualità dei componenti utilizzati (trasformatori flat bar in rame, transistor Infineon IGBT di alta qualità) ha permesso a PATON di offrire ai propri clienti un periodo di garanzia di 5 anni. L’azienda PATON è l’unico produttore di saldatrici sul mercato con un periodo di garanzia di 5 anni.

Saldatori a Paton e le loro caratteristiche

Le apparecchiature PATON è anche una delle poche sul mercato a controllare la tensione di alimentazione – particolarmente importante quando si alimentano questi dispositivi da generatori di corrente e fonti di energia instabili. Vale anche la pena di notare i valori reali della corrente di saldatura impostata, cioè l’apparecchio con una corrente nominale di 160 A alla regolazione massima di corrente raggiunge 160 A, analogamente alle serie 200A e 250A. Molte saldatrici MMA a basso costo presenti sul mercato ottengono più spesso circa il 70% della corrente nominale con la regolazione della corrente massima. Vale anche la pena di prestare attenzione al ciclo di lavoro di questi dispositivi. Il ciclo di lavoro è il tempo di lavoro della macchina in un determinato intervallo di corrente in relazione al ciclo operativo di 10 minuti della saldatrice. Il ciclo di lavoro degli inverter di saldatura PATON Economy è del 40%, il che significa circa 4 minuti di lavoro sulla massima corrente di saldatura in 10 minuti di ciclo di saldatura. I valori tipici dei concorrenti sono 3 minuti (30%) o 2 minuti (20%) in un ciclo operativo di 10 minuti. I dispositivi possono funzionare nel campo di temperatura -25oC +45oC.

Gli inverter PATON vengono testati sotto carico in condizioni avverse, ad es. cadute di tensione, variazioni di temperatura ambiente. Da notare il modo di proteggere i componenti elettronici (elementi rivestiti con vernici isolanti di alta qualità) e i trasformatori principali, la cui potenza è doppia rispetto alla potenza nominale del saldatore. I dispositivi della serie “Economy” sono stati sviluppati da specialisti del dipartimento di progettazione dell’E. O. Paton Institute of Electrical Welding.

Gli inverter della serie Economy sono conformi alle norme EMC. I loro vantaggi sono il peso (circa 4,5 Kg), l’efficienza energetica che raggiunge il 90%, il 40% del ciclo di lavoro in saldatura con corrente massima, l’intervallo di temperatura -25oC +45oC, il periodo di garanzia di 5 anni derivante dall’utilizzo di componenti elettronici di altissima qualità, l’ottima separazione dell’elettronica dai fattori ambientali (vernici isolanti di alta qualità) e l’ottima dissipazione del calore dagli elementi di potenza (l’utilizzo di grandi dissipatori di calore raffreddati in modo ottimale dal flusso d’aria). Questi parametri determinano la qualità e l’affidabilità dei prodotti PATON. I dispositivi della serie “Economy” sono una garanzia di affidabilità nell’utilizzo in officine domestiche e piccole imprese.

Un’intervista con il Patone Boris – un bisogno costante di innovazione

Boris Paton è nato a Kiev nel 1918. Si è laureato al Politecnico di Kiev e inizialmente ha lavorato come ingegnere prima di entrare a far parte del E.O. Institute of Electrical Welding. Paton nell’Accademia delle Scienze dell’URSS, fondata da suo padre Yevgeny Paton nel 1934. Dopo la morte del padre nel 1953, ha assunto la direzione dell’Istituto, che è uno dei più rinomati istituti di ricerca sulla saldatura elettrica nel mondo. Negli anni successivi, Paton ha creato le condizioni per ulteriori attività di ricerca, ha stabilito importanti contatti con l’industria e ha sviluppato metodi avanzati di saldatura meccanizzata.

Grazie al suo impegno, l’URSS è stata uno dei paesi leader nel campo della saldatura ad arco nella seconda metà del XX secolo, e Kiev è stata la “capitale mondiale della saldatura”: stiamo parlando di Boris Paton. Il pioniere ha incontrato la rivista “Perfect Welding” per rispondere ad alcune domande sulle sfide attuali nella tecnologia di saldatura, saldatura TIG e generatori di saldatura digitale.

PROFESSORE PATON, SEI IL FIGLIO DI UN FONDATORE DI UNO DEI PIÙ IMPORTANTI ISTITUTI DI SALDATURA DEL MONDO E HAI DEDICATO LA TUA VITA ALLA RICERCA SULLA TECNOLOGIA DI SALDATURA. COSA TI AFFASCINA DELLA SALDATURA?

La tecnologia di saldatura richiede una ricerca approfondita, i cui risultati sono estremamente positivi per la società. La saldatura ad arco elettrico è estremamente importante per lo sviluppo dell’umanità. Lo trovo stimolante e affascinante.

Quale ritiene che sia il risultato più importante degli ultimi cento anni nella saldatura ad arco?

Le modifiche più mozzafiato sono state fatte con la saldatura manuale ad arco elettrico, la saldatura ad arco sommerso, la saldatura a gas inerte al tungsteno e la saldatura a gas attivo dei metalli. Questi processi di saldatura sono stati sviluppati durante il difficile periodo della seconda guerra mondiale. Oggi, circa due terzi dell’acciaio laminato del mondo viene utilizzato per la produzione di strutture saldate. Nella maggior parte dei casi, la saldatura ad arco è l’unico metodo di giunzione possibile e più efficace.

Dove vede il ruolo dell’industria in questo sviluppo?

La domanda dell’industria ha plasmato lo sviluppo dei processi di saldatura: la capacità di automatizzare i processi produttivi e la diversità delle geometrie dei componenti hanno giocato un ruolo di primo piano in questo senso. In risposta alle sempre maggiori richieste dell’industria, la tecnologia di saldatura ha sviluppato nuovi metodi di giunzione di materiali come acciai ad alta lega o ad alta resistenza e leghe non ferrose, in modo efficiente, in diversi spessori di materiale. Le origini della saldatura a corrente alternata, dai processi ad impulso alle impostazioni di correzione automatica e ai moderni processi controllati, sono state sviluppate per soddisfare queste esigenze industriali. Oggi, l’industria sta stimolando lo sviluppo di combinazioni di processi ibridi.

Quanto è importante il “vecchio” processo di saldatura TIG in relazione alla sua applicazione industriale?

La saldatura TIG rimane la scelta migliore quando c’è una forte richiesta di cordoni di saldatura di qualità – dall’acciaio inossidabile all’alluminio, titanio e leghe di nichel. L’uso di archi TIG pulsati migliora la qualità del giunto saldato controllando meccanicamente l’elettrodo di tungsteno. Inoltre, le innovazioni consentono di migliorare notevolmente il rapporto costo-efficacia della saldatura TIG. Questi cambiamenti includono l’uso di sostanze attive (flusso di attivazione o A-TIG), la saldatura TIG ad alta frequenza (impulso ad alta frequenza o HFP-TIG) e l’uso di gas inerte aggiunto al gas attivo. La saldatura TIG avrà in futuro un ruolo sempre più importante nelle saldature, soprattutto nel settore manifatturiero, soprattutto dove vengono utilizzati robot. Il campo di applicazione chiave è la saldatura a una corsia di pareti più spesse a partire da uno spessore di 10 mm. La saldatura TIG orbitale a banda stretta ha anche un grande potenziale per migliorare l’efficienza, ad esempio nella produzione di tubazioni o nella giunzione di diversi materiali di base.

Oggi l’elettronica di potenza svolge un ruolo importante nella tecnologia di saldatura. Quali sono stati gli effetti dello sviluppo di fonti di energia per la saldatura digitale?

L’alimentazione digitale, insieme alle apparecchiature intelligenti di controllo e sensori, interessa tutte le industrie che utilizzano la tecnologia di saldatura, come la tecnologia energetica, l’industria automobilistica e la cantieristica navale. La tecnologia cambia significativamente i requisiti di qualità per i prodotti saldati. Il controllo adattivo del processo nei sistemi di saldatura digitale riduce le sollecitazioni residue di saldatura e le distorsioni dei componenti. Questo migliora la qualità dei prodotti realizzati. La tecnologia digitale cambia anche la vita quotidiana degli utenti: la saldatura è sempre più associata a metodi e strumenti informatici. Ciò si riflette nella formazione di specialisti di sistema, tecnologi e operatori – è necessario concentrarsi maggiormente su software, hardware e competenze informatiche. Credo che questo aumenterà anche l’interesse delle giovani generazioni per la professione della saldatura.

Negli ultimi anni, tuttavia, c’è stata una carenza di giovani talenti nelle competizioni di saldatura. In quale altro modo i giovani possono essere interessati a intraprendere una carriera nella tecnologia di saldatura?

Credo che la pratica e la formazione attraente svolgano un ruolo chiave. Inoltre, i datori di lavoro devono creare le condizioni in cui i dipendenti possono svilupparsi. Le persone aspirano fondamentalmente al successo – dimostrano impegno nei settori in cui possono ottenerlo.

Quale ritiene che sia la sfida più grande per la tecnologia di saldatura del nostro tempo?

Ci sono sempre più progetti e macchine che hanno raggiunto una vita utile critica. La riparazione delle saldature è quindi una questione importante perché occorre garantire un funzionamento affidabile, ad esempio nelle aziende energetiche, nelle aziende di trasporto e nell’industria chimica. È importante stabilire processi affidabili per determinare la durata residua delle strutture saldate. Il progetto deve essere ulteriormente sviluppato per facilitare i lavori di manutenzione e riparazione. Ciò richiede un ulteriore sviluppo di sistemi di saldatura, processi e cariche per condizioni diverse e spesso difficili. Questa è la sfida più urgente che i professionisti della saldatura dovranno superare nei prossimi anni.

La prossima generazione di esperti di saldatura dovrà quindi affrontare sfide difficili.

Si’, ne sono sicuro. Ma, a mio avviso, la bellezza della saldatura sta proprio in questa costante necessità di trovare soluzioni completamente nuove e di sviluppare nuove tecnologie, materiali e strutture.

Źródło: http://www.fronius.com/en/welding-technology/info-centre/magazine/the-constant-need-for-innovation